Marine Le Pen lancia il gruppo “L’Europa delle Nazioni e delle libertà”

«Saremo una forza politica euroscettica senza precedenti». Così Marine Le Pen, leader del Front National, alla presentazione del nuovo gruppo euroscettico al Parlamento europeo, “l’Europa delle nazioni e della libertà”, formato insieme alla Lega Nord, al Pvv olandese, al Fpo austriaco, al Vlaams Belang belga e a tre eurodeputati indipendenti in rappresentanza di Gran Bretagna e Polonia.

 Marine Le Pen: basta collusioni tra socialisti e popolari

«In questo primo anno di legislatura abbiamo lavorato come non iscritti con mezzi ridotti contro l’immigrazione di massa, in difesa della sovranità, della sicurezza, dei lavoratori, dell’agricoltura e delle piccole e medie aziende, ma da oggi la situazione è destinata a cambiareı, ha detto Marine Le Pen. La leader del Front National ha poi attaccato la «collusione tra il gruppo socialista e popolare contro la democrazia del funzionamento del Parlamento europeo» e ha sottolineato che il nuovo gruppo ha preferito aspettare il momento giusto per formarsi piuttosto che «fare alleanze detestabili come hanno fatto altri gruppi». Infine un ringraziamento ironico al presidente del Parlamento europeo Martin Schulz: «Grazie a Schulz e all’amministrazione del Parlamento che ci ha trattato come dei sottodeputati, abbiamo trovato le energie necessarie per costituire questo gruppo che sarà forte, coerente e ambizioso».

«Leggo che Renzi è contro le primarie, il sistema che lo ha portato al potere: ormai nel Pd è il delirio, con il premier che cerca i colpevoli», ha detto a sua volta Matteo Salvini, alla presentazione del nuovo eurogruppo, accanto a Marine Le Pen. «Credo che Renzi debba fare un esame di coscienza».