L’Ncd come la Kyenge: «Salvini e la Lega sono eversivi, pericolosi e beceri»

Come la Kyenge, stesso pensiero, stesso  obiettivo: la Lega va messa al bando. È razzista. È un pericolo per tutti. L’Ncd fa una dichiarazione-fotocopia, per bocca della portavoce nazionale Valentina Castaldini. E chissenefrega se queste parole sono destinate a battere i record di commenti negativi sul web. «La Lega – ha detto infatti la Castaldini – si configura sempre di più come una forza eversiva, pericolosa ed estremista che non potrebbe mai rappresentare un centrodestra moderato. Anche la proposta di occupare le prefetture, oltre che illogica, dimostra un’assenza di rispetto delle istituzioni e dello Stato».

L’Ncd vuol “liberarsi” di Salvini: è noioso e becero

Per l’Ncd, poi, «Salvini è ormai noioso e monotematico: parla solo di immigrazione e sfrutta in maniera becera, strumentale e irresponsabile le paure degli italiani. Crea allarmismo su un’emergenza che, piuttosto, il ministro Alfano sta gestendo nel modo migliore per il bene degli italiani. Siamo nati per senso di responsabilità nei confronti del Paese per superare la crisi. Che interesse avremmo nell’agevolare gli immigrati? Chi afferma questo non sa di cosa sta parlando o, peggio ancora, mente sapendo di mentire. Infatti, sanno benissimo che più di quello che stiamo facendo non è possibile fare e che il blocco navale o il respingimento degli immigrati sono proposte insensate».

 Ecco che cosa disse la Kyenge

Ma cosa disse Cecile Kyenge? «Il Carroccio è un partito razzista ed è ora che ci sia una legge che gli vieti di presentarsi alle elezioni». Ma già precedentemente la Kyenge aveva espresso le sue idee democratiche e pluraliste  dichiarando ad Affaritaliani.it: «Se la Lega è un partito razzista? Le do una risposta secca: sì. Sono arrivata a questa conclusione perché questo partito non prende ufficialmente posizione in modo netto, anche con delle sanzioni, nei confronti di suoi esponenti che fanno dichiarazioni razziste e si comportano come tali».