L’impatto sull’Europa delle sanzioni contro Putin: a rischio 2 mln di posti

Quanto costerà all’Europa la linea dura contro Mosca? Quanto è alto il prezzo delle sanzioni anti-Putin? Lo svela uno studio del Wifo, Istituto austriaco per la ricerca economica, secondo il quale in tutta Europa sono a rischio due milioni di posti di lavoro e circa 100 mld di euro per mancati introiti dall’export. Repubblica dedica oggi l’apertura a questa notizia. Uno scenario fosco ma purtroppo giustificato dalla scelta dell’Ue di prorogare le sanzioni alla Russia di altri sei mesi.

Sanzioni, le ricadute economiche in Italia

E in Italia quali saranno le conseguenze economiche? “Nella sola Italia, secondo le stime del Wifo, sono in gioco nel breve periodo (primo trimestre di quest’anno) 80mila posti di lavoro e 4 mld e 140 milioni di euro in valore aggiunto creato dall’export, mentre nel lungo periodo il alo di occupazione sarà di 215mila posti di lavoro”. Secondo lo studio, in termini di produttività la Germania perderebbe 1 punto percentuale, l’Italia lo 0,9, la Francia lo 0,5%. Cifre e dati molto discordi al rapporto Eurostat (interno alla Ue) secondo cui le sanzioni anti-Putin avrebbero avuto un impatto limitato e compensato dall’aumento dell’export verso altri Paesi.