Bergamo, stranieri aggrediscono una capotreno e picchiano un passeggero

Ancora una aggressione su un treno del Nord Italia. Due nordafricani completamente ubriachi hanno aggredito una donna capotreno e picchiato un passeggero, che è dovuto ricorrere alle cure dei medici al Pronto soccorso. È accaduto nei pressi della stazione di Treviglio (Bergamo): l’aggressione sul treno partito da Milano Porta Garibaldi e diretto a Cremona.

Donna capotreno aggredita

I due extracomunitari hanno prima strattonato la capotreno, minacciandola anche con un cacciavite. A quel punto è intervenuto un passeggero in difesa della capotreno: l’uomo è stato però a sua volta malmenato. Dopodiché i due nordafricani hanno tirato il freno d’emergenza e il convoglio si è fermato: alla stazione di Treviglio Centrale i due hanno fatto perdere le loro tracce, mentre il passeggero e la capotreno sono stati medicati dal personale del 118. L’uomo è stato trasferito all’ospedale di Treviglio: non è comunque grave. Nessun ricovero, invece, per la donna capotreno. La polizia è ora alla caccia dei due aggressori. Un altro grave episodio di paura e di minacce che sarebbe potuto finire in tragedia capita solo pochi giorni fa dall’episodio di Milano, sempre su un treno delle Nord, con i due ferrovieri aggrediti – sempre durante un turno serale – da una gang della MS13, con uno dei due colpito a un braccio con un machete che poteva costargli l’amputazione.