Ballotaggio: ecco l’elenco dei dodici capoluoghi al voto domenica prossima

Ballottaggio al via: è iniziato il conto alla rovescia per il secondo round elettorale che domenica prossima, 14 giugno, riguarderà 12 dei 17 capoluoghi andati al voto il 31 maggio. Tra questi, la partita più importante si giocherà a Venezia, commissariata dopo la vicenda dello scandalo Mose e l’arresto, il 4 giugno dell’anno scorso, del sindaco Giorgio Orsoni. Nel complesso le città al voto saranno quindi, oltre Venezia, Mantova, Lecco, Rovigo, Arezzo, Macerata, Fermo, Chieti, Trani, Matera, Nuoro e Enna. Sindaci già eletti, invece, in 5 città: Andria (Nicola Giorgino, centrodestra), Vibo Valentia (Elio Costa, liste civiche), Tempio Pausania (Andrea Biancareddu, lista civica), Sanluri (Alberto Urpi, lista civica), Agrigento (Calogero Firetto, Pd-Ncd-Udc).

Ballottagio, riflettori puntati su Venezia

Come accennato, l’attenzione degli addetti ai lavori si poserà sul prossimo inquilino di Ca’ Farsetti, sede del comune di Venezia, dove la partita è ancora aperta tra l’ex pm ed esponente Pd, Felice Casson (38%), e l’imprenditore Luigi Brugnaro (28,6%). Esito apparentemente già definito a Mantova, dove Mattia Palazzi del centrosinistra, con il 46,5% acquisito al primo turno, cercherà di avere definitivamente la meglio su Paola Bulbarelli (Forza Italia-Lega), attestatasi al 26,4%. A Lecco se la vedranno invece Virginio Brivio (centrosinistra) e Alberto Negrini (centrodestra), rispettivamente con il 39,2% e il 26,5%. E se a Rovigo la candidata del centrosinistra Nadia Romeo ha fin qui avuto la meglio al primo turno con il 24,1%, staccando di poco Massimo Bergamin del centrodestra (18,8%), ad Arezzo la situazione si risolverà al fotofinish tra Matteo Bracciali del centrosinistra, con il 44,2%, che cercherà di imporsi sulla candidata del centrodestra, Alessandra Ghinelli, arrivata al 35,9%. Più scontato, almeno sulla carta, il compito per il candidato di centrosinistra a Macerata, Romano Carancini, forte di un 39,9% che gli dovrebbe consentire di superare Deborah Pantana del centrodestra, fermatasi al primo turno al 18%. Rimanendo nelle Marche, invece, sarà tutto da definire l’esito del ballottaggio a Fermo tra Pasquale Zacheo del centrosinistra (24,8%) e il suo avversario delle liste civiche Paolo Calcinaro (22,9%). A Chieti si affronteranno il sindaco uscente di centrodestra Umberto di Primio (37%) e Luigi Febo del centrosinistra (30,2%), mentre a Trani Amedeo Bottaro (centrosinistra), che al primo turno ha incassato il vantaggio con il 47,4%, cercherà di chiudere il cerchio nei confronti di Antonio Florio (centrodestra), fermatosi al 14,5%. Quasi un testa a testa a Matera, con Salvatore Adduce per il centrosinistra (40,1%) e Raffaello De Ruggeri (Liste civiche), che lo tallona con il 36%. Nessun favorito a Nuoro, dove il candidato di centrosinistra, Alessandro Bianchi (29,9%), deve vedersela con Andrea Soddu, sostenuto al primo turno da alcune liste civiche, che gli hanno dato il 21,4% dei consensi. A Enna, infine, la sfida sarà tra Vladimiro Crisafulli, candidato del centrosinistra in testa con il 40,9%, e Maurizio Dipietro (centrodestra), attestatosi al 24,3% del primo turno. Il 14 giugno si voterà dalle ore 7 alle 23; in Sicilia , invece, le urne saranno aperte dalle 8 alle 22 del 14 e dalle 7 alle 15 di lunedì 15.

L’elenco dei comuni al ballottaggio

Saranno in tutto 12 i capoluoghi che andranno al voto domenica 14 giugno per il turno di ballottaggio. Le urne saranno aperte dalle 7 alle 23, tranne in Sicilia, dove si potrà votare dalle 8 alle 22 di domenica 14 e dalle 7 alle 15 di lunedì 15. Il 31 maggio sono andati al voto, nel complesso, 720 comuni. Ecco di seguito l’elenco dei comuni che andranno al ballottaggio il 14 giugno.

1) Mantova: Mattia Palazzi (centrosinistra) 46,5%; Paola Bulbarelli (centrodestra) 26,4%

2) Lecco: Virginio Brivio (centrosinistra) 39,2% Alberto Negrini (centrodestra) 26,5%

3) Rovigo: Nadia Romeo (centrosinistra) 24,1% Massimo Bergamin (centrodestra) 18,8%

4) Venezia: Felice Casson (centrosinistra) 30,0% Luigi Brugnaro (centrodestra) 28,5%

5) Arezzo: Matteo Bracciali(centrosinistra) 44,2% Alessandro Ghinelli(centrodestra) 35,9%

6) Macerata: Romano Carancini (centrosinistra) 39,9% Deborah Pantana (centrodestra) 18,0%

7) Fermo: Pasquale Zacheo (centrosinistra) 24,8% Paolo Calcinaro (liste civiche) 22,9%

8) Chieti: Umberto Di Primio (centrodestra) 37,0% Luigi Febo (centrosinistra) 30,2%

9) Trani: Amedeo Bottaro (centrosinistra) 47,4% Antonio Florio (centrodestra) 14,5%

10) Matera: Salvatore Adduce (centrosinistra) 40,1% Raffaello De Ruggieri(liste civiche) 36,0%

11) Nuoro: Alessandro Bianchi (centrosinistra) 29,9% Andrea Sodddu (liste civiche) 21,4%

12) Enna: Vladimiro Crisafulli(centrosinistra) 40,9% Maurizio Dipietro (centrodestra) 24,3%