Attentato in un hotel in Tunisia frequentato da italiani: almeno 27 morti

«Colpi di arma da fuoco sulla spiaggia, qui panico di massa, confusione diffusa». È stato un turista inglese dare la segnalazione su Twitter della sparatoria in un resort a Sousse, località turistica sul mare, a due ore da Tunisi. Gli attentatori, secondo le prime indiscrezioni, sarebbero arrivati nella hall dell’hotel Riu Imperial. Sarebbero rimasti coinvolti nella sparatoria anche i turisti del resort, accanto, El Mouradi Palm Marina, è servito da diversi tour operatori italiani e non è dato ancora sapere se ci sono connazionali tra le vittime segnalate finora dal ministero degli Interni tunisino, mentre una radio locale (Radio Jahwara Fm) ha stilato un bilancio provvisorio ben più pesante, con almeno 27 morti. Nel corso della sparatoria, uno degli attentatori sarebbe morto, mentre alcuni turisti al quotidiano britannico Mirror hanno segnalato anche un’esplosione. Un turista russo ha parlato degli attentatori arrivati a bordo di una barca che avrebbero cominciato a mitragliare i bagnanti che erano intenti a prendere il sole. Il turista in questione ha anche pubblicato su Instagram le foto di alcune vittime.