Alfano s’è arreso a Salvini e alla Meloni: «I campi Rom vanno smantellati»

«Occorre smantellare i campi Rom». Lo ha scritto il ministro dell’Interno Angelino Alfano in un tweet dopo la riunione con i sindaci al Viminale, nel corso della quale il governatore del Veneto, Luca Zaia, con tanti altri governatori e sindaci, ha discusso del piano di accoglienza dei migranti. «Ho ribadito al ministro Alfano il no del Veneto ad accogliere altri immigrati», ha poi  detto il presidente della Regione Veneto lasciandola riunione al Viminale. Non si tratta, ha aggiunto, “di una questione politica visto che abbiamo detto no nel 2011 anche al governo Berlusconi. Abbiamo già dato, ospitiamo 3.966 persone e non siamo disponibili ad averne di più”. Alfano, a quanto pare, non avrebbe più la stessa posizione rigida di Renzi sulle quote…

Le critiche sui Rom di Lega e Fratelli d’Italia

«In Europa c’è chi costruisce muri e chi chiude le frontiere per non fare entrare gli immigrati. Noi invece abbiamo Renzi e Alfano che stanno trasformando l’Italia in un enorme campo profughi!», aveva scritto nel pomeriggio su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. «Con Renzi siamo i deboli d’Europa, il ventre molle del continente. L’Italia è oltraggiata e presa in giro da tutti gli Stati membri e mentre i nostri confini sono colabrodo, gli altri Paesi serrano le frontiere», è invece l’opinione del  capogruppo leghista alla Camera Massimiliano Fedriga sugli ultimi sviluppi della trattativa Ue relativa all’accoglienza. Se sull’immigrazione non c’è ancora un accordo con le Regioni, l’annuncio molto leghista e molto di destra di Alfano sulla chiusura dei campi Rom, potrebbe essere un primo segnale di attenzione al problema.