26 mln di profili arcobaleno su Fb. Era solo l’ennesima indagine di mercato

26 milioni di persone hanno cambiato la foto del profilo Facebook colorandola con l’arcobaleno del Gay Pride. Un successo per la battaglia dei diritti delle minoranze? Non proprio. Fb aveva dato la possibilità agli utenti di festeggiare la sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti, che venerdì ha riconosciuto come diritto costituzionale il matrimonio omosessuale colorando la foto del profilo. Dietro questa scelta, però, si potrebbe nascondere una vera e propria indagine di mercato. A rivelarlo sono stati alcuni esperti, i cui pareri sono stati ripresi dalla testata nordamericana The Atlantic. “Questo è probabilmente un esperimento di Facebook”, ha scritto sulla propria bacheca Cesar Hidalgo, ricercatore all’Mit di Boston.

Profili arcobaleno, un esperimento simile era stato lanciato nel 2013

Ora tutti coloro che hanno espresso il proprio orientamento inserendo il filtro arcobaleno sono stati in qualche modo schedati, la loro reazione ha consentito a Fb di migliorare ulteriormente la conoscenza di convinzioni e comportamenti degli iscritti al social. L’intenzione di Facebook e dei suoi data scientist – avvisano gli esperti – potrebbe essere quella di studiare la propagazione dei fenomeni virali. Non è la prima volta che Facebook lancia un esperimento simile: era già successo nel 2013 quando, sempre per sostenere i matrimoni omosessuali, un milione di persone aveva impostato, come foto profilo, il simbolo rosso di Human Right Campaign.