Toh, chi si rivede. Rutelli riappare e “accarezza” Renzi: «È tanto buono…»

Era da tempo che non lo si vedeva in giro, Francesco Rutelli, tranne un’apparizione al Maurizio Costanzo Show assieme a Barbara Palombelli, dove lo stesso Costanzo fece un amarcord mescolando i tempi del suo matrimonio con la De Filippi (celebrato) dallo stesso Rutelli e l’invito – accolto con freddezza dal pubblico – ad applaudire l’ex sindaco che tanto fece per Roma. Ora però rieccolo, stavolta con lo strumento del web, ergersi a difensore della causa di Renzi. Lo fa con toni pacati, com’è sua abitudine, per dire che il premier è tanto buono e che chi lo critica è senz’anima, come la bella di Riccardo Cocciante.

 Rutelli su Facebook: Renzi non è un nemico del popolo

«Non amo raccontare le conversazioni private – scrive Rutelli su Facebook – voglio però condividere con i frequentatori di questa pagina una sensazione negativa che ho avuto al termine di una cena cui partecipavano esponenti della sinistra progressista borghese (e professionale). Il premier Renzi viene considerato una specie di pericolo per la Repubblica». Poi aggiunge: «Ora: ogni critica è ineccepibile, chi mi conosce sa che io non sono assolutamente un “gufo” nei confronti dell’attuale governo, e che ho espresso ed esprimo tranquillamente critiche verso la ristrettezza della leadership politica, alcune scelte del governo, e la mancanza di una strategia organizzata e partecipata pro-crescita economica. Ma è inconcepibile, a mio avviso, una specie di linciaggio da sinistra verso una persona che sta mettendo un’indispensabile energia, e parecchie idee, quale fosse un nemico del popolo. È un motivo di riflessione serio sul nostro Paese».