Tre spari, studente ucciso: aspettava il pullman per andare a scuola

Una scena straziante, alla presenza di tanti ragazzzi. Gli zaini, le chiacchiere, l’attesa del pullman per andare a scuola a Nuoro. All’improvviso un rumore sordo, qualcuno ha sparato. Un corpo che si accascia. È uno studente. Le urla dei giovani, l’orrore. «È morto». Omicidio in pieno centro a Orune, nel Nuorese. Lo studente ucciso viene subito individuato, è un ragazzo di 19 anni, Gianluca Monni, è stato ammazzato senza pietà, con tre fucilate intorno alle 7.30 mentre appunto aspettava il pullman. Il giovane era uno studente delle scuole superiori. I colpi che lo hanno raggiunto sarebbero più di uno. Sull’omicidio sono partite subito le indagini dei carabinieri.

Studente ucciso, due gli uomini che hanno sparato

Sarebbero stati due gli uomini che hanno sparato a Gianluca Monni. Entrambi avevano il volto travisato e dopo l’omicidio sono scappati a bordo di un’auto. Il giovane è stato raggiunto da tre fucilate mentre, alle 7.30, seduto su un gradino poco distante dalla pensilina dell’Arst. Il ragazzo studiava all’Istituto professionale Alessandro Volta. Al momento dell’omicidio con lui c’erano anche altri ragazzi che attendevano lo stesso pullman. È stato proprio dalle testimonianze degli studenti presenti al momento dell’omicidio che i carabinieri della compagnia di Bitti, guidati dal capitano Fabio Saddi, stanno cercando informazioni utili per risalire agli autori del delitto.