Due serbi lo minacciano col coltello: ancora un autista aggredito sul bus

Ancora un autista di autobus aggredito in servizio, stavolta meno di due ragazzi serbi, di 27 e 32 anni, denunciati venerdì notte dai carabinieri di Roma per aver minacciato con un coltello il conducente di un mezzo di linea. Il fatto è accaduto in via Isacco Newton, nella zona di Monteverde nuovo.

Autista aggredito a Roma: l’ultimo episodio

A quanto ricostruito dai carabinieri del Nucleo Radiomobile i due ragazzi, che hanno dichiarato di essere nella Capitale per turismo, hanno iniziato a discutere con l’autista accusandolo di aver saltato la fermata che avevano prenotato. Poi, all’improvviso, la situazione è degenerata e durante il battibecco la coppia ha estratto un coltello e ha minacciato l’uomo per costringerlo a tornare indietro. Il conducente è riuscito comunque a dare l’allarme al 112 e i due, riportati alla fermata richiesta, sono stati rintracciati in una strada limitrofa e denunciati per violenza privata e interruzione di pubblico servizio. I militari hanno trovato anche un coltello presumibilmente quello puntato contro l’autista. Ma le aggressioni ai conducenti dei mezzi pubblici  – e purtroppo, più in genarale, gli episodi di violenza gratuita o di microcriminalità a danno dei passeggeri di un autubus della linea urbana – vantano purtroppo molti precedenti, e solo negli ultimi mesi: eccone alcuni.

Minacce e percosse ai conducenti: i precedenti

1) Quartiere Villaggio Prenestino: una vera a propria rissa tra extracomunitari ha terrorizzato i passeggeri di un autobus in corsa nella zona Est della Capitale, proseguendo dopo anche in strada.

2) Linea Roma-Giardinetti: un’altro tafferuglio iniziato sulla banchina è proseguito su un treno locale dove un uomo con un coccio di vetro in mano ha minacciato macchinista e passeggeri dopo avere ferito un connazionale per rapinarlo. Ma alcuni passeggeri sono riusciti a dare l’allarme e a chiamare i carabinieri, che hanno arrestato l’uomo, un egiziano di 39 anni.

3) Quartiere di Tor Tre Teste: l’ennesima aggressione ai danni di un autobus alla periferia di Roma è avvenuta in via Tovalieri, nel quartiere di Tor Tre Teste della capitale, sulla linea 556. Il bus non portava ritardo, erano le 23.04, quando due ragazzi hanno cominciato a prendere a sassate il mezzo. Un vetro si è frantumato e una sedicenne è rimasta ferita.

4) Corcolle: infine, l’episodio più tristemente noto, quello della doppia aggressione di Corcolle. La prima si è verificata ad opera di un gruppo di stranieri che ha preso d’assalto un autobus, lo 042 , alla periferia est di Roma. Al volante c’era un’autista donna: «Me li sono trovati davanti, erano una quarantina di persone. Erano alla fermata dell’autobus e aspettavano il mio bus. Mi sono fermata, e quando stavo per aprire le porte uno di loro ha tirato una bottiglia di birra nella vettura. A quel punto ho inserito la marcia e sono scappata. Ventiquattr’ore dopo, sempre a Corcolle, un altro mezzo della linea urbana è stato il bersagalio mobile dell’attacco violento di un gruppo di extracomunitari. Il conducente non ha fatto in tempo ad aprire le porte che un gruppo di migranti che attendevano da tempo alla fermata ha scagliato contro il pullman diverse pietre.