Salvini chiama i milanesi in piazza. Renzi: teppisti contro l’Expo

E adesso Matteo Salvini convoca in piazza i milanesi che non ne possono più di disordini, scontri e devastazioni. Ai no Expo violenti e incappucciati daranno la loro risposta i cittadini normali, ma imbufaliti per come è andata l’inaugurazione dell’Expo. “Lunedì alle 18 – è l’appello lanciato dal leader della Lega Nord – aspetto in Piazza Scala tantissima gente perbene ma incazzata. Mai più Milano cosí! #noexpo”.

Salvini critica il premier

Salvini lo ha annunciato su Twitter pubblicando la locandina – con un’immagine dei cortei avvolti nel fumo dei lacrimogeni e una macchina incendiata – della manifestazione. Sempre su Twitter Matteo Salvini se l’è presa con il premier Renzi: “Disastro annunciato di Milano, #Renzi: ‘Non commento’. Mavaffanculo”.

Renzi: i teppistelli non rovineranno la festa

Oggi però il premier è stato costretto a dire qualcosa sulla giornata inaugurale dell’Expo rovinata dagli antagonisti black bloc: “Gli italiani – ha detto intervistato dal Tg2 – sanno benissimo da che parte stare: hanno sciupato la festa? Hanno cercato di rovinarcela. Ma quattro teppistelli figli di papà non riusciranno a rovinare Expo. E Milano è molto più forte come spirito e determinazione di quello che questi signori pensano”.