Ragazzino fuma sull’autobus, pensionato lo sfregia col coltello

Una volta tanto in azione non è entrata una baby gang o qualche ragazzino viziato a caccia di emozioni forti ma un arzillo vecchietto che ha scatenato la sua vena violenta contro un quindicenne che stava fumando a bordo di un autobus. Per tre volte ha chiesto al ragazzino di spegnere la sigaretta. Di fronte all’ennesimo diniego del quindicenne ha estratto dalla giacca un coltello e lo ha sfregiato.

Il pensionato in azione a Bolzaneto

Il fatto è avvenuto ieri pomeriggio a bordo di un autobus a Bolzaneto, nella periferia di Genova. A dare l’allarme è stato il conducente che ha fermato il mezzo ed ha chiamato la polizia. Gli agenti hanno bloccato l’aggressore, un pensionato di 67 anni. Il quindicenne ferito è stato trasportato in ospedale al Villa Scassi di Sampierdarena. I medici gli hanno suturato la ferita al mento e lo hanno giudicato guaribile in pochi giorni. Il pensionato interrogato dalla polizia ha detto di essere stato esasperato dal comportamento del giovane: «Gli avevo già chiesto di smettere alla fermata perché il fumo mi finiva in faccia e mi infastidiva. Non solo non ha buttato via la sigaretta ma ha continuato ha fumare anche sul bus. Così ho perso la testa…», ha raccontato agli agenti. L’uomo è stato denunciato a piede libero. Dovrà rispondere di lesioni e porto abusivo di coltello.