Per te la famiglia è mamma e papà? Rischi la galera

Il disegno di legge Scalfarotto contro l’omofobia scatena le ire del mondo cattolico e anche un laico dichiarato come Mattia Feltri su “La Stampa” deve ammettere che la preoccupazione di Mario Adinolfi “Cara Boldrini, se passa la legge contro l’omofobia io sarei arrestato e rischierei fino 6 anni di carcere”, è fondata.

La legge contro l’omofobia di fatto da’ carta bianca ai giudici

La discrezionalità del giudice è totale e la legge “affida al magistrato un potere che dovrebbe essere della politica”, scrive Feltri commettando le parole di Scalfarotto. E poi Mario Adinolfi centra un altro punto: “con la nuova legge ci vorrebbe poco per essere portato in giudizio: che io poi vinca o meno, sarebbe un impedimento alla mia libertà di espressione”.

Giudici, denunce e carte bollate: la via giudiziaria al gender

“Deciderà il giudice”, replica Scalfarotto. E il punto è proprio questo. “Difficile venirne fuori”, scrive Feltri jr. La norma, se approvata, sarà fonte di lavoro per avvocati e tribunali, probabilmente non servirà a combattere le discriminazioni, ma di sicuro è una clava nella mani dei giudici per imporre il silenzio a chi la pensa diversamente dall’ideologia gender che ha come unico fine quello di minare la famiglia tradizionale.