Il partito repubblicano all’italiana? Ecco tutti i dubbi degli americani

«Una cosa è invocare il concetto di un partito repubblicano disegnato sul modello americano, ben altra realizzarlo in un paese come l’Italia, dove mancano completamente le premesse su cui fondarlo». Edward Luttwak è un politologo americano associato al Center for Strategic and International Studies di Washington, molto presente sulle TV italiane.

Meno stato come posizione che unisce tutti

“Negli Usa – risponde Luttwak a “Il Mattino” di Napoli – i repubblicani sono oggi un partito con un largo spettro di posizioni, che accetta una dose limitata di politiche sociali ma non è disposto a vedere crescere il ruolo del governo nella vita dei cittadini”.

Il punto principale dei repubblicani USA è la legalità

“Alla base della sua ideologia c’è la fiducia nel la forza positiva del mercato, un principio che può esistere solo in presenza della legalità. La mia impressione è che in Italia siano davvero pochi ad essere interessati alla legalità”. E poi il centrodestra “Una volta al potere, non ha liberalizzato l’economia, e si è ben guardato dall’attaccare anche le lobby più insignificanti come quelle dei tassisti e dei farmacisti”.