Meloni, Tosi, Verdini: ecco la rete di Fitto per puntare alle primarie

Primarie come grimaldello, scrive Tommaso Ciriaco su Repubblica. Per aprire Forza Italia e dare scasso al re. “Mentre guida la scissione da Forza Italia, Raffaele Fitto pianifica già l’assalto al fortino di Arcore. Vuole svuotare i gruppi azzurri, certo. Ma punta soprattutto a isolare l’ex Cavaliere facendo leva sullo strumento che ha trasformato per sempre il Pd. Primarie, dunque”.

Il grimaldello di Fitto è lo stesso di Renzi: primarie

Con Giorgia Meloni, per dire, si confrontada mesi. Il sodalizio si è rafforzato in Puglia, dove i due combattono la stessa battaglia contro Forza Italia e Adriana Poli Bortone. Ed entrambi, naturalmente, pretendono le primarie nazionali. Basta sentire Fabio Rampelli: “Non faremo il partito unico – premette il “regista” di Fratelli d’Italia – perché vogliamo rappresentare la destra italiana. Ma ovviamente Raffaele è nell’area di centrodestra e noi siamo disposti a ragionare di tutto”.

Grande fermento in tutto il centrodestra: big bang dopo le regionali

« I gruppi? La partita non si gioca con un parlamentare in più o in meno, ma si muove in una prospettiva poli tica. FI è un capitolo chiuso». Fitto sa che la partita non si gioca in Parlamento, ma nel Paese reale. E “la tela fittiana non si limita agli eredi di An. È una tenaglia che rischia di immobilizzare Berlusconi“.