Inps in rosso e Fornero bocciata: a Renzi non basterà un annuncio

La decisione di Renzi di restituire 500 euro a 4 milioni di pensionati “non chiude il capitolo” della rivalutazione delle pensioni: è quanto scrive Oscar Giannino sul Mattino di Napoli. La sentenza della Corte Costituzionale non imponeva il rimborso di tutto a tutti, ma comunque – a prescindere dall’annuncio di Renzi – bisognerà rimettere mano alle pensioni.

Bocciata la legge Fornero

“Nei punti 5, 6, 7 della sentenza”, si spiega la bocciatura della “riforma” Fornero perché “non tutelava le fasce più basse, perché biennale e non annuale, e perché non proporzionava gli effetti di blocco in maniera progressiva”. Da nessuna parte, scrive Giannino, la Consulta dispone la restituzione di tutto a tutti.

Anche nel 2015 l’Inps chiuderà in passivo

“Anche nel 2015 l’Inps, informa l’organo di vigilanza dell’Istituto, chiuderà per il quarto anno consecutivo in passivo, di almeno 5,6 miliardi di euro”.