Immigrazione, sbarchi a raffica: ecco l’elenco degli ultimi approdi

Immigrazione, sbarchi in corso anche in queste ore. Proprio mentre il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni dalle colonne del Corriere della sera parla dell’«enorme lavoro di intelligence teso a individuare i trafficanti», delle «operazioni navali di sequestro e confisca in mare dei mezzi, una volta salvati i migranti» e delle «incursioni mirate sulle coste», le nostre coste continuano ad aessere prese d’assalto da barconi, gommoni, e da qualunque tipo di imbarcazione ultilizzato per approdare, da Reggio Calabria ad Augusta, passando per Pozzallo, ovunque sia possibile. Così, mentre il titolare della Farnesina è impegnato a rassicurare circa tempi e metodologie d’intervento della missione Ue contro gli scafisti dopo il sì dell’Onu, ribadendo come il dramma dei flussi migratori incessanti sarà una realtà con cui avremo a che fare per «i prossimi decenni» – «non illudiamoci di poterlo cancellare», ha ribadito Gentiloni, «possiamo solo lavorare per regolarlo» – scafisti e migranti attraversano il Mediterraneo e sbarcano nei nostri porti, soccorsi, accolti e smistati nei vari centri a disposizione e ormai al collasso da troppo. Ecco di seguito, allora, un rapido elenco degli approdi delle ultime ore.

Immigrazione, l’elenco degli ultimi sbarchi

1) Reggio Calabria: è arrivata nel porto di Reggio Calabria la nave Espero della Marina Militare con a bordo 617 persone, tra cui 191 minori tutti accompagnati. Oltre ai minori, tra gli immigrati sbarcati ci sono 322 uomini e 104 donne che provengono da Burkina Faso, Costa d’Avorio, Eritrea, Gambia, Guinea, Mali, Nigeria, Senegal, Sierra Leone, Somalia e Sudan. Le condizioni dei migranti, provenienti tutti dall’area sub sahariana, denunciano una cinquantina di casi di scabbia e, soprattutto, un sospetto caso di malaria. Espletate le formalità, in 520 partiranno a bordo di alcuni pullman, in attesa nel piazzale antistante il porto, che li condurranno in Piemonte, Lombardia, Veneto, Marche e Toscana.

2) Lecce: un gruppo di 32 siriani é stato rintracciato alle prime luci dell’alba dalla polizia a San Cataldo, marina di Lecce, mentre alla spicciolata risaliva lungo la strada provinciale che collega la marina al capoluogo salentino. Tra loro anche sette donne e sette minorenni, alcuni di tenera età. I migranti sarebbero stati condotti nel centro di accoglienza Don Tonino Bello di Otranto per le procedure di identificazione. Le immediate battute in mare alla ricerca del natante usato per lo sbarco hanno dato sinora esito negativo: lo sbarco e la traversata si sono svolti in condizioni di mare mosso.

3) Pozzallo: secondo sbarco nel giro di 24 ore a Pozzallo. Con la nave Foscari sono approdati nelle ultime ore 98 migranti (due sono donne), in maggioranza provenienti da Guinea, Senegal e Gambia. Diversi sono i casi di scabbia riscontrati dai medici dell’Asp. Solo 24 ore fa sono arrivati a bordo del pattugliatore della marina militare tedesca Hessen 294 migranti.

4) Augusta: due presunti scafisti sono stati fermati, nell’ambito delle indagini sullo sbarco di 584 migranti avvenuto venderdì ad Augusta, da personale del Gruppo interforze contrasto immigrazione clandestina (Gicic) della Procura di Siracusa. Sono due tunisini, Bilal Abdel Sattar di 25 anni e Mohamed Ali Chouchane di 23, indagati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

5) Messina: è previsto per il primo pomeriggio al porto di Messina l’arrivo dei 516 profughi salvati nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia. I migranti approderanno a bordo del mercantile Phoenix.