Gran Bretagna: morta Isobel Varley, “nostra signora dei tatuaggi”

È morta in Gran Bretagna la nonna più tatuata del mondo: lo riporta la Bbc online, rendendole omaggio con una galleria di foto coloratissime. Originaria dello Yorkshire dove era nata nel 1937, Isobel Varley si è spenta a 77 anni dopo essere stata colpita dal morbo di Alzheimer. Considerata una leggenda nel mondo dei tatuaggi, aveva il 93% del corpo ricoperto di disegni: era apparsa su varie copertine, aveva partecipato a show televisivi e campagne pubblicitarie e si era vista infine riconoscere dal Guinness World Record il titolo di “donna senior più tatuata al mondo”. Raccontava d’essere rimasta folgorata da questa arte da giovanissima, a una convention di pionieri appassionati, all’Hammersmith Palais. Si fece tatuare per la prima volta da bambina, a fine anni ’40, mentre il tatuaggio preferito – fatto quando era già diventata madre – le decorava l’addome con una famiglia di tigri. La donna, che abitava a Stevenage, aveva circa 200 tatuaggi e decine di piercing. Isobel frequentava rassegne, fiere e mostre di tatuaggi. Diceva sempre che poiché il tatuaggio è permamente, bisogna pensarci molto bene ed essere sicuri che sia esattamente quello che si vuole. Isobel Varley era una autentica leggenda nel mondo degli appassionati di tatuaggi.