Gasparri querela Fedez: «Mi ha definito “maiale”, voglio 500mila euro» (VIDEO)

«Fedez? Mi ha querelato e vuole centomila euro. Ma sono andato a controllare e lui mi ha definito un maiale. Io ne voglio 500 mila, ho già presentato la querela». Lo dice Maurizio Gasparri, vicepresidente del Senato di Forza Italia, a La Zanzara su Radio 24. «Gli ho dato del coniglio per la storia delle manifestazioni No Expo e se le mie battute scherzose valgono centomila euro – dice Maurizio Gasparri – allora un maiale vale mezzo milione. Poi darò tutto in beneficenza. Se vuole facciamo la differenza e ci mettiamo d’accordo su quattrocentomila». «Io quel filmato in cui mi definisce un maiale – prosegue Gasparri – non l’avevo nemmeno visto. Ma se Fedez la mette su questo piano allora la pagherà. Le cose che ha detto gli costeranno molto care. E 500 mila euro sono anche pochi, fosse per me avrei chiesto un milione, ma il mio avvocato è una persona generosa».

Fedez accusato di istigare i violenti

Il cantante dopo le devastazioni dei black block del primo maggio è stato accusato da più parti di sostenere i violenti. «Su queste cose ho risposto ampiamente in un video postato qualche giorno fa – aveva commentato il rapper – Cosa che però nessun giornale ha riportato, tranne Il Foglio, un giornale di quattro pagine, di cui una di pubblicità, che ha fatto una pagina intera dal titolo “Il rapper banale”‘. Sono contento che tutte le testate che non ho mai letto mi insultino in questo momento», ha concluso Fedez. A margine della conferenza stampa è scoppiata anche una discussione tra una giornalista di Telelombardia e il rapper, supportato dalla sua addetta stampa, per i modi con cui sono state rivolte alcune domande sugli scontri del primo maggio. «Io non mi nascondo, ho risposto a tutto e se mi si pongono le domande gentilmente sono disposto al confronto», ha sottolineato Fedez.