Class action e una valanga di ricorsi: i pensionati contro Renzi

Dirigenti d’azienda in prima linea: “La perequazione non è un privilegio, ma un diritto di tutti gli italiani. Daremo battaglia”. Secondo “Il Corriere della Sera”, si annuncia una valanga di ricorsi da tutta Italia e da parte di tutte le categorie contro il decreto Renzi sulle pensioni, dai consumatori ai sindacati.

Le carte bollate e i ricorsi bloccheranno il “bonus”

Ampio spazio è dato alla “class action” annunciata da Fratelli d’Italia. Per Federmanager, che ha promosso il ricorso (poi accolto) alla Consulta, quella di Renzi è una toppa che non regge. “Noi esclusi da questo provvedimento siamo il 3% dei contribuenti, ma paghiamo il 30% dell’Irpef, questo il Governo lo dimentica”.

Il Governo difende il provvedimento, nonostante le critiche

Da destra a sinistra è una pioggia di proteste contro la decisione di Renzi, ma il ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan, tiene duro: “I ricorsi dovranno tenere conto che il quadro è cambiato”. Una presa di posizione che dovrà sopportare il vaglio di giudici di tutta Italia e probabilmente un nuovo ricorso alla Consulta.