Camilleri scambia i rossi con i neri. Il web si scatena. Tutto per un fake…

Fa un certo effetto leggere sull’account di Andrea Camilleri su twitter la seguente frase: “ragazzo di CasaPound che hai fatto il blackbloc lo sai che spaccando le vetrine non si fa la rivoluzione?”. Ovviamente CasaPound si risente e ricopre di sdegnate repliche il presunto scrittore che scambia gli incappucciati rossi con i “fascisti”. Ma forse lo fa apposta per disinformare un po’, perché pare che il papà di Montalbano non stia sui social e che tutti i profili aperti a suo nome siano tarocchi.

Dal falso profilo arrivano anche le scuse…

Tanto rumore per nulla, dunque? Certo se i gestori dei social chiudessero i profili falsi dei cosiddetti vip, girerebbero sul web meno scemenze, altrimenti la regola dovrebbe essere di non far diventare mai notizia un post su Fb o un tweet scritto da un falso Camilleri. Quest’ultimo poi, ci ha preso talmente gusto che si è anche scusato con CasaPound. Un botta e risposta che gli ha regalato qualche ora di notorietà.