Bufera azzurra su Storace per il selfie con l’aggressore del Cavaliere

“Vie’ qua, famose ‘n selfie”. Detto fatto: Francesco Storace si è fatto immortale sorridente insieme a Massimiliano Passiu, l’uomo che, ubriaco, ha tentato di avvicinarsi a Silvio Berlusconi al termine di un comizio a Saronno, nel Varesotto, condannato per direttissima a cinque mesi e scarcerato con la condizionale il giorno dopo.

L’autoscatto di Storace

«Non è cattivo, Passiu, basta saperlo prendere per il verso giusto, Cavaliere», si legge sul Giornale d’Italia, il quotidiano online della Destra che riporta l’episodio avvenuto a Saronno durante il tour elettorale di Storace a sostegno del candidato leghista. La frase ha scatenato la prevedibile ira degli azzurri che non perdonano l’intemperanza dell’ex governatore del Lazio, che non è nuovo a provocazioni da Giamburrasca. Ma come è andata? Incontrando Passiu a piazza della Libertà (si legge sul post di Storace) proprio davanti al gazebo del Pd, sotto le bandiere di FdI e Lega, Storace lo scruta e poi gli propone lo scatto “incriminato”. È in bianco e nero. E così in poche ore si trasforma in Neroselfie, di quelli che impazzano sulla rete. La polemica è montata fin da subito sulla pagina Facebook  “Saronno al Voto” creata da Varesenews e da ilSaronno.

L’ira degli azzurri

L’europarlamentare azzurra Lara Comi è la prima a sollevare la tempesta. «È grave quanto accaduto sabato a Saronno: il selfie di Francesco Storace insieme all’aggressore di Silvio Berlusconi lascia sconcertati e senza parole», sostiene la Comi che sollecita il leader leghista, Matteo Salvini, a prendere le distanze da Storace visto che sostiene il candidato leghista alle comunali. Seconde l’esponente di Forza Italia l’iniziativa di Storace è inopportuna e irrispettosa perché «è un plauso nei confronti dei violenti che provocano disordini in occasione di comizi e manifestazioni politiche. Salvini è stato spesso vittima della violenza nel corso del suo tour per l’Italia – aggiunge la Comi – gli abbiamo più volte espresso la nostra solidarietà. Nessuna parola invece da Salvini a commento della provocazione di Storace.

Botta e risposta su Twitter

Polemiche e attacchi a Storace sui social network ma anche un serrato scambio di battute su twitter tra Lara Comi e Storace. Il leader della destra minimizza “è semplicemente uno strano tipo, tutto qui. Abbiamo combattuto ben altre battaglie”; “strano tipo condannato a 5 mesi! Scusa ma io il selfie lo faccio con il carabiniere che ha ferito…”, replica la Comi; “a me il tizio ha fatto ridere, tutto qui. Una volta eravate più di spirito…” ribatte Storace.