A 40 anni dal trattato di Osimo un convegno della Fondazione An

Per non dimenticare. Giovedì 28 maggio alle ore 21 a Osimo, nella storica sala di Palazzo Campana, si terrà il convegno dal titolo “Il confine orientale italiano. Dalla Grande Guerra all’Esodo, dal Trattato di Osimo alla macroregione adriatica”. L’incontro si inserisce nelle iniziative patrocinate dalla Fondazione Alleanza nazionale per l’Anno dell’identità nazionale e vuole accendere i riflettori su una pagina troppo spesso negata della nostra storia nazionale.

Foibe, convegno a Osimo della Fondazione An

Al microfono si alterneranno Marcello Veneziani, intellettuale di destra e presidente del comitato scientifico della Fondazione Alleanza Nazionale, l’ambasciatore Giulio Terzi di Sant’Agata già ministro degli Esteri, il presidente della Federazione degli Esuli istriani Antonio Ballarin e l’inviato del Giornale Gian Micalessin. I lavori saranno coordinati da Carlo Fidanza, già eurodeputato.
«A cento anni dall’inizio della Prima guerra mondiale che la Fondazione Alleanza Nazionale ha celebrato domenica scorsa sul Piave, a 70 anni dalla fine della Seconda che ha significato l’olocausto delle foibe e la tragedia di 350mila esuli da Istria, Fiume e Dalmazia, e a 40 anni dall’iniquo trattato di Osimo che ha visto la cessione definitiva della ex zona B istriana alla Jugoslavia di Tito», ha dichiarato Fidanza, «è quantomai opportuno ricordare queste dolorose vicende che hanno ferito la nostra dignità nazionale».