Tragedia a Roma, muore un ragazzo travolto da un autobus a piazza Istria

Tragedia a Roma. Muore un ragazzo del Liceo Avogadro vittima di un incidente mortale nella tarda serata di ieri in piazza Istria, nel quartiere Trieste.  Il ragazzo che non aveva compiuto ancora 18 anni – li avrebbe compiuti il mese prossimo – era  a bordo del suo scooter che si è scontrato con un autobus della linea 88. Inutili i soccorsi per il giovane, deceduto sul colpo.

Tragedia a Roma per Luca Liberti

Ancora da chiarire l’esatta dinamica dell’incidente. Sul posto carabinieri e polizia municipale hanno effettuato i rilievi. Secondo quanto si è appreso, l’autista del bus è stato portato in ospedale, in stato di choc, per effettuare gli accertamenti sull’uso di alcol o droga. La piazza si è riempita rapidamente di gente, molte persone sono scese in strada dai palazzi vicini. La giovane vittima si chiama Luca Liberti e avrebbe compiuto gli anni il prossimo 28 maggio: stava tornando a casa in sella al suo Scarabeo quando è stato investito dal mezzo pubblico. Sembra che il bus, all’altezza della rotonda centrale di piazza Istria, abbia dovuto allargarsi sulla sinistra della carreggiata a causa delle molte auto parcheggiate proprio mentre il ragazzo stava superando il mezzo. Sull’aiuola della rotonda ora restano i mazzi di fiori portati di continuio da coetanei e cittadini. La tragedia a Roma non è isolata. Da segnalare purtroppo che appena alla fine di febbraio un altro ragazzo romano di 20 anni, Alessandro D.S., è morto dopo essere stato investito da un bus nella notte a piazza Venezia, al centro di Roma. L’autista, della linea N4 gestita da Roma Tpl, che ha poi detto di non essersi accorto di nulla, ha continuato la corsa ma in via Nomentana, all’altezza di viale Regina Margherita, è stato raggiunto dalla polizia. Il giovane è stato soccorso e trasportato d’urgenza all’ospedale San Giovanni dove è morto poco dopo.