Spariscono i crocifissi nelle aule del tribunale. Gli avvocati insorgono

Polemica in tribunale a Ferrara per i crocefissi spariti nelle aule. Un gruppo di avvocati ha notato che nelle aule ferraresi, fatta eccezione per l’aula F, sono scomparsi dalle pareti, alle spalle del giudicante, i crocifissi, come invece prevede la normativa legata ancora alla circolare Rocco del 1926.

“Rimettete i crocifissi nelle aule”, la protesta degli avvocati

E per questo motivo hanno scritto una lettera al presidente del Tribunale Pasquale Maiorano per chiedere dove sono finiti i crocifissi rimossi e per ricollocarli nelle aule. Come riportano la Nuova Ferrara e l’edizione locale de Il Resto del Carlino, a firmare la missiva-denuncia sono un gruppo di avvocati del tribunale di Ferrara: 23 in tutto, che chiedono di collocare il crocifisso nelle aule. Gli avvocati firmatari si dicono anche disponibili a collaborare donando i crocifissi, qualora non venissero trovati gli originali rimossi. La richiesta inviata a Maiorano è dettata dalla volontà di vedere la croce – richiamo alla verità, al bene e alla giustizia – dove dovrebbero essere tutelati e difesi i valori della giustizia. La lettera inviata al presidente del Tribunale era stata presentata anche nel corso di un riunione dell’Ordine degli avvocati ed ha trovato adesione anche durante la celebrazione della messa per gli operatori della giustizia che si è svolta al Gesù.