Spagna, firmò la legge contro le violenze domestiche: denunciato dalla moglie

Era il 2004 quando il governo guidato da Zapatero approvò la legge contro la violenza domestica in Spagna. A firmare la normativa fu Juan Fernando Lopez Aguilar, ma per beffa del destino l’ex ministro socialista, ora l’eurodeputato è finito sott’accusa: è stato citato dalla moglie, dalla quale sta divorziando. La donna lo ha denunciato per violenza domestica, fisica e verbale. Maltrattamenti che sarebbero stati confermati anche da alcuni vicini di casa e da parenti della donna. In particolare, l’ex ministro di Zapatero avrebbe colpito durante una lite la moglie con un pugno all’occhio.

Spagna, l’ex-ministro nega: «Sono vittima di false accuse»

Lopez Aguilar sarà processato dal tribunale supremo, il rinvio a giudizio è stato stabilito da una corte delle isole Canarie. Ma lui nega e parla di una vendetta dell’ex moglie: «È doloroso vedere come persone che ho amato molto minaccino di rovinarmi la reputazione e l’onorabilità – ha detto parlando ai media spagnoli – Non è un caso che queste accuse arrivino durante la causa di divorzio. Sono vittima di false accuse, mi difenderò da questa menzogna». In attesa della sentenza, in forma cautelare l’eurodeputato si è autosospeso dal Psoe: «Non voglio danneggiare il partito. Sto attraversando un momento doloroso, perché mi accusano di cose false, colpendo sul punto che più mi ferisce».