Scontro tra i Le Pen, Jean-Marie: «La signora Marine si fa male da sola»

Promette battaglia Jean-Marie Le Pen, nei confronti del quale il Front National ha pronta una procedura disciplinare. L’annuncio del provvedimento è stato dato in diretta, al Tg delle 20, da Marine. «Andrò a difendermi, ovviamente, ma anche da attaccare», ha detto ai microfoni di Rtl l’anziano fondatore e presidente onorario del Fn, che ormai è alla guerra aperta con la figlia e leader del partito.

Jean-Marie «sbalordito dalla signora Le Pen»

«L’intervista della signora Le Pen – ha commentato Jean-Marie – mi lascia sbalordito. Non riesco a capire le cause delle sue azioni, le tappe della sua evoluzione. La signora Le Pen sta provocando l’esplosione, aveva la possibilità di avere risultati vincenti e si crea da sola un’enorme difficoltà con il fondatore del suo partito che, in più, è anche suo padre».

Verso l’ufficio politico del 17 aprile

L’intervista dell’altra sera di Marine è arrivata al culmine di giornate di altissima tensione, aperte da un’intervista al periodico di estrema destra Rivarol in cui Jean-Marie aveva difeso il maresciallo Petein. Dopo quelle dichiarazioni Marine e il vicepresidente del partito Florian Philippot avevano parlato di una «rottura definitiva» e annunciato che nell’ufficio politico del 17 aprile sarebbero state assunte decisioni di peso, come quella già anticipata di non far candidare Jean-Marie alla presidente della Regione Paca (Provenza-Alpi-Costa Azzurra). E nell’intervista al Tg Marine ha confermato che l’appuntamento cruciale per l’esito di questa rottura politico-familiare sarà proprio quella riunione, alla quale parteciperanno, oltre lei e il padre, i cinque presidenti del Fn, il tesoriere e il segretario generale.