Ritrovato in Spagna il papà in fuga con il figlio. Il neonato sta bene

Fine di un incubo. È stato ritrovato in Spagna il papà in fuga da tre giorni in fuga con il figlio neonato di quindici giorni. Il ritrovamento di Enzo Costanza è stato annunciato i carabinieri che hanno riferito che il bimbo sta bene.

Fermato il papà in fuga

Il papà del piccolo, un uomo, 38 anni, è stato localizzato dalla polizia, in un centro commerciale di Albacete, in Castilla-La Mancha, al sudest della penisola iberica, dove era giunto a bordo del suo suv Freemont grigio. Avvicinato dagli agenti, è stato identificato e condotto con il figlioletto in ospedale, per controlli medici. Da molte ore gli agenti erano sulle tracce dell’uomo in fuga che ha fatto un pieno di carburante a Ciudad Real, nel centro della Spagna, giovedì pomeriggio.

Indagato per sottrazione di minore

Per ora il papà di Torino non è in stato di fermo visto che  nei suoi confronti non era stato spiccato un ordine di arresto, ma soltanto una misura di protezione nei confronti del neonato, informano le fonti di polizia. Da martedì pomeriggio il piccolo era in viaggio col papà, affetto da qualche disturbo per i quali era in cura da uno psichiatra. «Non è mai stato un uomo violento, con il bambino era affettuoso e protettivo. Non so che cosa gli stia passando per la testa», ha detto la mamma del piccolo, Stefania, ai carabinieri che da Torino hanno coordinato le ricerche. Secondo gli inquirenti Enzo Costanza potrebbe avere pianificato la propria fuga. «Domenica Enzo è uscito per andare a fare una passeggiata – ha riferito la donna – ed è stato fuori quasi tutto il giorno. Quando è tornato, mi ha detto che era stato in Francia». L’uomo è indagato per sottrazione di minore dalla procura subalpina, che ha aperto un’inchiesta sulla vicenda.