«Mao figlio di una cagna», sospeso un noto presentatore della tv cinese

Un famoso presentatore della tv cinese è stato sospeso per alcuni giorni dal suo lavoro dopo che un video diffuso su internet lo ha mostrato, durante una cena, cantare una canzone ironica su Mao . Il video, diffuso quattro giorni fa, ha fatto presto il giro della rete in Cina, accogliendo anche molti consensi.

Annunciata anche un’inchiesta

La Cctv, la televisione di stato cinese, dove Bi Fujian è un volto noto perché presenta diversi programmi tra i quali il seguitissimo Spring Festival Gala dal 2011 (il gala di capodanno, l’evento televisivo più visto al mondo), ha allontanato il presentatore, motivando la decisione in un comunicato nel quale definisce le parole di Bui di forte impatto sociale e annunciando una inchiesta. Non si escludono peggiori punizioni.

La canzone su Mao e il successo del video

Nel video, Bi, seduto a tavola in un ristorante insieme ad altre persone, canta una parodia di The Taking of Tiger Mountain, una canzone molto famosa tratta dall’opera rivoluzionaria Taking Tiger Mountain by Strategy, una delle più conosciute. Nella parodia, Bi afferma che sotto Mao si è sofferto molto e lo definisce «figlio di una cagna». Ai siti internet cinesi è stato ordinato di rimuovere il video del ristorante e cancellare tutti i commenti e le discussioni a riguardo.