Londra, ex imam trovato ucciso nella sua auto. Era un oppositore di Assad

È stato trovato morto nella sua auto, a Londra, Abdul Hadi Arwani, un ex imam siriano, noto come oppositore del presidente Bashar al Assad. Secondo le prime informazioni, Arwani, 40 anni, è stato ucciso con quattro colpi di pistola al petto. Al momento della scoperta, il cadavere era seduto.

L’opposizione ad Assad

Arwani era nato in Siria e si era trasferito nel Regno Unito dopo aver studiato in Giordania. A Londra svolgeva l’attività di insegnante al London College per gli studi islamici. Era considerato una autorità in  materia di matrimonio e divorzio. Soprattutto, però, era conosciuto come oppositore del regime di Assad, nei confronti del quale aveva spesso usato termini durissimi, ricordando anche la condanna a morte che lo costrinse alla fuga quando aveva 16 anni e che gli fu comminata per aver scattato foto del massacro di Hama del 1982.

La cautela sul movente

Secondo quanto riferito dalla Bbc, ad avvertire la polizia, che ha preso tempo prima di identificare formalmente l’uomo, sono stati gli operatori del pronto soccorso intervenuti sul posto. Gli investigatori non si sono sbilanciati sul possibile movente dell’omicidio, chiarendo che le indagini sono a un livello troppo poco avanzato per poter formulate ipotesi. Piuttosto, hanno lanciato un appello agli eventuali testimoni perché si facciano avanti. Amici e seguaci dell’ex imam gli hanno reso omaggio sui social network. In particolare su Twitter, il militante ed ex prigioniero di Guantanamo Moazzam Beg, ha scritto: «Che Allah abbia pietà di lui».