Liguria, accordo sull’azzurro Toti. Avrà l’appoggio di Fratelli d’Italia

Accordo fatto tra Forza Italia e Fratelli d’Italia per sostenere la candidatura di Giovanni Toti alla presidenza della Regione Liguria. “C’è l’accordo, domani presentiamo i dettagli”, ha detto Toti. Domani La Russa, Sonia Viale (Lega Nord) e Toti incontreranno i giornalisti per illustrare l’accordo. Il partito di Giorgia Meloni era stato corteggiato anche dalla Lista civica di centro destra Liguria libera che ha candidato alla presidenza l’ex senatore del Pdl Enrico Musso.

Liguria Libera con Musso e non con Toti

Liguria Libera è stata fondata dall’ex esponente di Forza Italia, Luigi Morgillo, già vicino all’ex ministro Claudio Scajola e da Lorenzo Pellerano, un ex fedelissimo di Sandro Biasotti, parlamentare e coordinatore regionale di Forza Italia. Nei giorni scorsi la lista civica aveva fatto sapere che non avrebbe appoggiato la candidatura di Giovanni Toti.

Paita: non mi ritiro, io come Rocky

Toti ha parlato anche dell’inchiesta sulla candidata di centrosinistra Raffaella Paita. “La scelta di ritirare o meno la candidatura” dopo l’avviso di garanzia recapitato alla candidata del Pd “è una scelta individuale” perché “l’avviso di garanzia è uno strumento a tutela dell’indagato e noi non abbiamo mai fatto politica con le carte bollate o gli avvisi di garanzia”. Paita, secondo Toti, “doveva dimettersi all’indomani dell’alluvione”. Paita, indagata per non avere dato l’allarme sull’alluvione, ha a sua volta detto che non farà passi indietro: “Non mi ritiro, sono come Rocky Balboa”.