Forza Italia ha deciso: «In Puglia puntiamo su Adriana Poli Bortone»

Diventa ufficiale quel che si prefigurava da qualche giorno. Forza Italia in Puglia candida a governatore della Regione Adriana Poli Bortone, come annunciato dal segretario regionale Luigi Vitali al termine della riunione del Comitato regionale di FI convocata subito dopo la rottura definitiva avvenuta  con il candidato del centrodestra Francesco Schittulli.

Puglia, Fi candida la Poli Bortone

Adriana Poli Bortone è un’esponente di razza, già sindaco di Lecce, apprezzata da sempre per sue qualità politiche dentro e fuori la sua area politica di riferimento. La decisione di candidarla è stata presa «dopo una lunga e attenta analisi» dal comitato regionale, d’intesa col presidente Silvio Berlusconi, «con l’auspicio – sottolinea Luigi Vitali – di incontrare la disponibilità della stessa senatrice e l’intesa con Fratelli d’Italia, Noi con Salvini e con tutti i partiti e movimenti che sostengono la linea di Forza Italia». Vitali aveva riunito l’esecutivo del partito per decidere assieme ai dirigenti -i consiglieri regionali e i parlamentari che si riconoscono nella linea del presidente Silvio Berlusconi –  il percorso da imboccare «dopo – dice Vitali – l’inopinata e ingiustificata esclusione del nostro partito dalla coalizione a sostegno del candidato Francesco Schittulli». Quindi Adriana Poli Bortone torna alla ribalta. Berlusconi ci aveva già provato cinque anni fa quando tentò di candidarla alla presidenza della Regione, scontrandosi proprio col Fitto che spinse invece per Rocco Palese.

L’asse Lega-Forza Italia

Intanto l’alleanza tra “Noi con Salvini” e Forza Italia procede, confermata già dai coordinatori regionali Rossano Sasso e Mauro Giordano. Entro le prossime ore potrebbe arrivare il sì definitivo a quello che i sostenitori di Salvini definiscono un “matrimonio forzato” con Forza Italia, ma che porterebbe la mini coalizione a superare la soglia dell’8% per entrare in Consiglio regionale. Giordano spiega di aver sentito il responsabile delle liste di Salvini al Sud, il senatore Raffaele Volpi: «Mi ha detto che le possibilità di andare con FI – sottolinea Giordano – sono ancora al 50%», ma la sensazione è che alla fine «andremo ad applicare scelte politiche tattiche fatte a livello centrale. Io – precisa – mi fido della bontà del mio capitano e quindi mi attengo: vuol dire che nel suo disegno politico è la cosa giusta da fare».