Expo, blitz al centro sociale Mandragola: sequestrate mazze ferrate e bastoni

Nuovo blitz della polizia per scongiurare possibili manifestazioni violente di matrice “No Expo“. Gli agenti sono intervenuti prima in un appartamento e poi in un centro sociale, il Mandragola. Il luogo è stato passato al setaccio. Sul posto sono arrivati molti agenti antisommossa per prevenire azioni di protesta. Gli agenti della Digos hanno perquisito un appartamento in via De Predis, dove sarebbe stato trovato del materiale giudicato “interessante” e anche alcuni attivisti del centro sociale, che si trova lì vicino. Le forze dell’ordine si sono quindi spostate nel luogo di aggregazione, che è stato controllato. Nel centro sociale in via Bramantino 9 è stato trovato un borsone contenente molte mazze ferrate e materiale “atto a offendere”. Una decina di militanti della galassia “No Expo“, tra cui alcuni spagnoli, sono stati portati in questura per accertamenti.

Expo, arrestata una giovane italiana

Una giovane italiana di 20 anni è stata arrestata in flagranza nell’ambito dei controlli della polizia in vista del corteo “No Expo”. La ragazza è accusata di resistenza e lesioni perché avrebbe colpito al volto un agente della polizia. L’arresto, disposto dal pm di turno Sergio Spadaro, è avvenuto in via MacMahon. La ventenne è stata portata nel carcere di San Vittore in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.