Archeo-sorprese: ritrovato a Danzica un sex toy del diciottesimo secolo

L’hanno trovato gli archeologi in un  sito di Danzica. E la notizia ha fatto il giro del web in un battibaleno.  Del resto non capita tutti i giorni di ritrovare un sex toy risalente a 250 anni fa. Perché proprio di un oggetto di piacere si tratta. Il “giocattolo” è emerso dal fango in questa parte della Polonia. Si tratta di un dildo, lungo circa 20 centimetri, che ha una “testa” di legno ed è stato scoperto in una vecchia scuola di Danzica.

Sex toy

Secondo quanto ha dichiarato il portavoce dell’Ufficio Regionale per la Protezione dei Monumenti, l’oggetto scoperto a Danzica «é stato ritrovato nella latrina e risale alla seconda metà del 18° secolo». Il sex toy é abbastanza spesso e piuttosto grande, é stato «realizzato in pelle e riempito di peli, ed ha una punta di legno conservata in condizioni eccellenti. Probabilmente fu lasciato da qualcuno in bagno, non si sa se per caso o di proposito». La notizia, corredata di foto, ha ovviamente impazzato sui social e in genere nella rete. Ma non è certo né la prima né  l’unica di queste scoperte “pruriginose”. Vari dildo sono stati infatti ritrovati nel tempo. Alcuni risalgono addirittura al Paleolitico Superiore e, probabilmente, sono stati costruiti e usati per il piacere sessuale. C’è da ricordare che gli oggetti fallici sono stati per molto tempo simbolo di fertilità. Il più antico è stato recentemente trovato in Germania, risale a 28.000 anni fa.