Drunkoressia, è il nuovo male degli adolescenti dediti al bere estremo

Arrivano dati allarmanti sul bere estremo come ultima frontiera dello sballo tra i giovanissimi.
Lente di ingrandimento sulla “drunkoressia”, che consiste nell’abitudine di saltare i pasti e nutrirsi esclusivamente con le calorie dei drink, spesso superalcolici.

Drunkoressia, si comincia da giovanissimi

L’Università di Cagliari ha condotto il più ampio studio italiano in materia su un campione di 3.000 studenti, rilevando che il 65% dei teenager tra i 14 e 17 anni fa uso di alcolici, mentre il 7,5% è a rischio di sviluppare patologie correlate.

Vodka negli occhi: nuova moda dagli Usa

Preoccupano anche le nuove tendenze importate dall’estero e che imperversano su Youtube, come l’eyeballing e il binge drinking, mode in aumento anche in Italia che portano gli adolescenti a darsi appuntamento sui social network per sfidarsi a bere. L’eyeballing, una moda praticata da un bel po’ di tempo nei Paesi anglosassoni, e soprattutto negli Stati Uniti (pare sia nata durante una delle tante feste delle confraternite), consiste nell’assumere superalcolici, e vodka soprattutto, non attraverso il cavo orale, ma attraverso gli occhi.

 

Abbuffata alcolica in voga tra gli adolescenti

Il binge drinking è l’abbuffata alcolica (bere cinque drink in un’unica occasione) in uso tra molti adolescenti i quali, interpellati su questa dannosa pratica, hanno sostenuto che in realtà cinque bevande alcoliche non rendono ubriachi ma solo “brilli”, mostrando di sottovalutare parecchio i rischi della drunkoressia.