Aggredirono urlando “Fascisti di merda”: arrestati tre antagonisti

La Digos ha arrestato tre antagonisti – di 23, 25 e 29 anni – con l’accusa di lesioni personali aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere per il ferimento di tre esponenti di Forza Nuova coinvolti nell’aggressione compiuta da una decina di persone presso la sede del movimento politico di Bari. I fatti risalgono alla notte tra il 18 e il 19 ottobre 2014.

 Antagonisti con tirapugni e tubi metallici

I tre indagati sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione della magistratura barese. Gli aggressori, dei quali polizia e procura non hanno voluto fornire i nomi, agirono armati con tirapugni in metallo, mazze da baseball e tubi metallici e gridarono frasi del tipo «Fascisti di merda» contro coloro che erano presenti nella sede del movimento, in via Benedetto Croce. Uno dei tre feriti subì la frattura della mandibola con trauma cranico facciale. Gli arrestati risiedono ad Andria, Barletta e Bari e sono – secondo la Digos – assidui frequentatori della ex Caserma Rossani, «una struttura illegalmente occupata dove hanno sede collettivi antagonisti, situata a poca distanza dalla sede di Forza Nuova». Uno degli indagati fa parte di un gruppo musicale che poco prima dell’aggressione si era esibito in un concerto nella ex Caserma Rossani.