Altri 447 arrivi in Sicilia. Funerali a Malta per le 24 vittime accertate

C’è una certa attesa per il Consiglio straordinario dell’Unione europea che si riunisce nel pomeriggio a Bruxelles su richiesta dell’Italia dopo l’ennesima ecatombe nel Canale di Sicilia, dove nella notte tra sabato e domenica hanno perso la vita oltre 800 migranti salpati dalla Libia. Nella bozza delle conclusioni, sarebbe stato approntato un piano di azioni ‘mirate’ per distruggere i barconi prima della loro partenza dai porti libici e anche il raddoppio dei fondi per Triton. Certo è che gli sbarchi non si fermano. È di poche ore fa la notizia dell’arrivo nel porto siciliano di Augusta di un peschereccio intercettato al largo della Grecia con a bordo 447 migranti.  I sei presunti scafisti, ritenuti componenti l’equipaggio del peschereccio, sono stati fermati su disposizione della Procura di Siracusa. Sono tutti egiziani tra 21 e 33 anni.

Funerali a Malta

Intanto una folla commossa sta partecipando a La Valletta alla cerimonia interreligiosa per le 24 vittime accertate del naufragio avvenuto sabato scorso davanti alle coste libiche. Le bare dei 24 migranti morti nel disastro, che sarebbe costato la vita a centinaia di profughi i cui corpi non sono stati recuperati, sono allineate nel piazzale davanti all’ospedale Mater Dei. Una delle vittime era un ragazzo di non più di 15 anni. Tra le autorità presenti alla cerimonia, insieme al presidente della Repubblica maltese Marie Luoise Colero e al premier Joseph Muscat, anche il ministro dell’Interno italiano Angelino Alfano e il commissario Ue per le migrazioni Dimitris Avramapoulos. La cerimonia, che si sta svolgendo con la lettura di brani della Bibbia e del Corano, viene officiata dal vescovo di Gozo Mario Grech, a causa dell’assenza del vescovo di Malta perchè all’estero, e dall’Imam della comunità musulmana maltese El Sadi. Tra la folla anche numerosi migranti, sbarcati nelle settimane scorse sull’isola Stato, che stanno assistendo in lacrime al rito funebre. Al termine le salme verranno trasferite nel cimitero Mario Addolorata dove si svolgeranno le esequie in forma privata.