Da vespa Shakira a verme Obama: così la scienza chiama gli animali

Scorrendo il lungo elenco si trovano i nomi Barack Obama, Freddy Mercury, Beyoncè, Angelina Jolie, Shakira. Ma anche quelli di sportivi e scrittori. Il nesso tra tutti questi personaggi? A loro si sono ispirati scienziati e biologi per assegnare il nome ad una nuova specie di animali. Uno dei più gettonati è il presidente Usa: il nome Obama è stato assegnato a un ragno, un pesce, un uccello, un rettile ormai estinto e un verme. Non mancano nemmeno i precedenti inquilini della Casa Bianca: George W. Bush dà il nome ad uno scarabeo, mentre Bill Clinton a un pesce. Ma il record va a Obama e Theodore Roosevelt, con ben 5 animali.

La scienza chiama gli animali

Anche il mondo della musica ha ispirato i biologi: per la bellezza del suo ‘lato B’ una mosca è stata chiamata Beyonce; Freddy Mercury è stato invece associato ad un crostaceo, una rana e un insetto. Una rana deve il suo nome a Sting per l’impegno del cantante nella difesa delle foreste mentre un acaro di Porto Rico prende il nome dalla popstar più famosa dell’isola: Jennifer Lopez. La vespa Shakira, invece, come la popstar riesce a muovere l’addome in maniera strabiliante. Ma è il chitarrista Frank Zappa il musicista più richiesto: 5 animali, tra cui un ragno che per il folto pelo sotto l’addome ricorda la barba del cantante. La somiglianza ha ispirato anche nel caso dello scarabeo chiamato Schwarzenegger per via delle zampe sviluppate che ricordavano i bicipiti dell’attore (l’ex governatore californiano dà il suo nome anche a un ragno per il suo ruolo in ‘Predator’).

Vespa, verme, rana, ragno…

Tra gli attori, anche i nomi di Angelina Jolie (un ragno) e Johnny Depp (artropode somigliante a Edward mani di forbici). Tra gli artisti c’è anche Charlie Chaplin: una mosca si chiama così perché quando muore assume una posizione con le zampe storte. Il motivo per cui una lumaca di mare sia stata chiamata come il tennista Boris Becker non è invece immediato. Herman Melville, autore di Moby Dick, non poteva che essere omaggiato con una balena (ormai estinta però), mentre l’autore di romanzi fantasy Terry Pratchett dà il nome ad una tartaruga. Anche alcuni italiani sono stati omaggiati dagli studiosi: Dante, Leonardo Da Vinci, lo scrittore Alessandro Tassoni e Marco Polo, nome assegnato proprio recentemente ad un coleottero scoperto da un gruppo di studiosi italiani e cinesi.