Turchia, bomba davanti a una rivista pro-Isis: un morto e 3 feriti

Una bomba è esplosa nella notte davanti agli uffici di una rivista islamica a Istanbul, facendo un morto e tre feriti, ha reso noto la polizia. L’ordigno esplosivo era stato deposto davanti alla porta della rivista Adimlar, nel quartiere popolare di Kagithane, ed è esplosa quando è stata aperta uccidendo un collaboratore del rivista, Unsal Zor.

Turchia, la rivista è vicina al fronte radicale islamico

La piccola pubblicazione è vicina al gruppo Fronte radicale islamico Ibda-C, precisa Zaman online. Non sono stati chiariti per ora i motivi dell’apparente attentato, se politici o criminali, e non ci sono state rivendicazioni di alcun tipo per ora. L’esplosione in Turchia ha distrutto parte della facciata, al terzo piano del palazzo dove si trova la sede del periodico. I tre feriti sono stati ricoverati negli ospedali della zona. L’esplosione che ha colpito la rivista islamica interviene a 2 mesi e mezzo dalla cruciali elezioni politiche in Turchia del 7 giugno. La linea editoriale del mensile sarabbe filo-Isis e in alcuni editoriali si denuncia l’esistenza di un imperialismo coloniale occidentale in Medio Oriente e nel mondo islamico, e si sostiene la necessità di difendersi con le armi. In passato, Adimlar aveva elogiato apertamente l’omicidio di un agente dei servizi segreti israeliani ucciso dall’Isis.