Ruba una statua da un museo fiorentino: «Stava meglio a casa mia…»

Un uomo di 75 anni è stato fermato dopo aver tentato di portare via una testa in bronzo dal museo del Novecento, a Firenze. L’anziano ha svitato la testa dal piedistallo e poi ha cercato di uscire portandola via, ma è stato bloccato dagli addetti alla sorveglianza. Sul posto è arrivata la polizia. L’opera che l’anziano ha tentato di rubare è il “Ritratto di Walter Conadin” di Renato Mazzacurati. All’arrivo degli agenti si sarebbe giustificato dicendo che l’opera, il cui valore si aggira tra i 10 e i 20mila euro, sarebbe stata meglio a casa sua che nel museo.

L’anziano aveva precedenti per danneggiamento

L’anziano, originario di Manciano (Grosseto) è stato identificato e denunciato dalla polizia. Agli agenti avrebbe detto di aver lavorato in passato come giudice di pace a Grosseto. E’ già noto alle forze dell’ordine perché il 13 febbraio 2014 è stato denunciato per aver danneggiato una porta antipanico del tribunale di Grosseto. Inoltre dieci giorni prima era stato denunciato per aver sparato alla vetrata di un’abitazione. Stamani, secondo quanto ricostruito finora, al Museo del ‘900 ha tentato di rubare il ritratto bronzeo di Mazzacurati rimuovendo la testa dal fissaggio. Ma è stato visto tramite le telecamere dagli addetti alla sicurezza, che lo hanno bloccato mentre riponeva l’oggetto in una borsa. A questo punto è stata chiamata la polizia e il 75enne è stato fermato.