La smargiassata della Serracchiani: «Salvini? Chissenefrega, non fa paura»

«No, in realtà Salvini si è fermato. Non eravamo preoccupati quando saliva, men che mai quando si ferma». È la smargiassata di Debora Serracchiani, la vicesegretaria del Pd. Un po’ alla «Salvini chi?», spavalderia politica che nasconde timore per l’avanzata della Lega a Milano. «Credo fermamente – ha aggiunto – che stia raccogliendo tensioni, malessere, anche preoccupazione, spingendo su alcuni temi che sono assolutamente difficili da trattare e semplici per chi pensa invece di non dare mai delle soluzioni».

La Serracchiani: gli italiani stanno con noi, non con Salvini

La Serracchiani si erge anche a maestrina, è lei che interpreta quel che pensano gli italiani, lei sa tutto, entra nelle menti anche se non nel cuore. Proprio per questo spiega: «Gli italiani hanno le idee chiare: quando vedono che poi i dati sono positivi, credo sia la risposta migliore per fermare Salvini». Secondo il suo termometro (bisogna vedere se questo termometro funziona o è rotto) il governo Renzi piace tanto agli elettori. Bontà sua.

 Poi parla anche dell’Italicum

«Il testo dell’Italicum è il frutto del lavoro che abbiamo fatto in questi mesi tutti insieme: io credo che ci siano tutte le condizioni per farlo, e credo che questo avverrà», ha poi aggiunto la Serracchiani. «Abbiamo accolto tante delle richieste  sul premio di maggioranza alla lista, l’abbassamento la soglia di sbarramento, la parità di genere, una parte dei collegi uninominali».