Salvini: «Io candidato a sindaco di Milano? Sono a disposizione»

«Il risultato francese mi dice che la sinistra filo immigrati e filo Bruxelles è allo sbando e ai minimi storici. Che Marine Le Pen ha raddoppiato i suoi consensi nell’arco di 4 anni. E che le idee chiare e coraggiose, determinate senza inciuciare vengono premiate. Quindi io vorrei solo copiare dal modello di Marine Le Pen»: parole forti e chiare di Matteo Salvini ai microfoni del Gr1 Rai.

Salvini: la Le Pen ha raddoppiato in 4 anni

Un commento che la dice lunga sulle reazioni di gran parte dei quotidiani che enfatizzano il risultato di Sarkozy giunto grazie all’accordo con i centristi e mettono la sordina al risultato del Fn. Poi il leader della Lega, viene pressato sugli accordi con Forza Italia per le Regionali. Quando l’incontro con Berlusconi?, è la domanda più insistente. «Entro la settimana perché ci sono parecchie verifiche da fare soprattutto sui lavori parlamentari: sull’immigrazione, sulle tasse, sulle pensioni, sull’Imu e sulle Regioni – risponde Salvini –  perché non mi accontento di vincere in Veneto ma voglio dar fastidio a Renzi nelle regioni rosse di casa sua». Al segretario della Lega Nord viene fatto notare come Fi punti a un accordo generale, mentre la Lega in Toscana si stia accordando con Fratelli d’Italia. Salvini replica confermando le posizioni già espresse: «Noi siamo aperti a tutti dialoghiamo con tutti. Non escludiamo nessuno tranne chi è al governo con Renzi come Alfano. E quindi le nostre porte non sono aperte ma spalancate».

Sindaco di Milano?

Qualche battuata ancora su Milano, visto che molti retroscenisti si sono scatenati, dopo la decisione di Pisapia a non ricandidarsi. Sono in molti a sostenere che ora Milano faccia gola a Renzi il quale, proprio valutando le divisioni del centrodestra, stia già lavorando a piazzare un suo uomo. Ma i conti vanno fatti anche con Salvini, che si rende più che disponibile: «Dipende da ciò che scelgono i cittadini, io sono a disposizione. I sondaggi dicono che i progetti della Lega piacciono a Milano: cè voglia di ripartire dopo quattro anni di Pisapia. Sei i milanesi volessero sarei a disposizione», conclude Matteo Salvini l’intervento al Gr1 Rai.