Ricordate Belsito, il tesoriere della Lega? Ora ha un bar e prepara i caffè

Tra gelati al pistacchio, cappuccini e caffè. «Salvini sta facendo quello che è giusto, cavalcando il malcontento della gente che non ne può più. Il futuro della Lega è lui». Lo dice, in un’intervista a Stampa e Secolo XIX, l’ex tesoriere del Caroccio Francesco Belsito, inquisito per le vicende sui diamanti e i rimborsi elettorali della Lega, che oggi gestisce un bar a Genova.

Belsito: nel mio bar Salvini non è ancora venuto

Salvini e Rixi non sono mai andati a trovarlo nel suo nuovo luogo di lavoro, «non erano tenuti a farlo e politicamente forse era giusto così», afferma Belsito. «Però militanti sì, parecchi sono venuti. E a chi mi ha chiesto un parere ho detto che Salvini sta facendo un buon lavoro». Su Rixi, candidato della Lega in Liguria, «spero che possa fare bene, certo il suo programma elettorale non lo conosco. Mi auguro che ce l’abbia almeno nella testa, un programma». Belsito definisce la Lega come «un passato che non mi appartiene più. Il mio presente adesso è qui, in questo bar. Ho scelto da tempo di non parlare di queste cose, è una mia decisione e non cambio certamente idea. Perché tutto ciò che è legato alle vicende giudiziarie lo affido ai miei avvocati e il resto ce l’ ho nel cuore, è una cosa privata», spiega. «Quando la vicenda processuale sarà finalmente conclusa, scriverò un libro».