Ricerca Usa, nel 2020 i bimbi bianchi saranno minoranza in America

Tra soli cinque anni i bimbi bianchi saranno la minoranza negli Stati Uniti d’America. Una certezza che discende dagli ultimi dati del US Census Bureau. Secondo l’ufficio statunitense,  nel 2020 i bambini “non bianchi” sull’intero territorio nazionale saranno il 50,2%. Un dato che, sommato al consolidamento dei flussi migratori, farà si che ancora nel 2044, cioè tra meno di vent’anni,  i bianchi in generale risulteranno in inferiorità numerica in America. Un fatto, spiegano, dovuto soprattutto all’afflusso di 64 milioni di nuovi immigrati che raggiungeranno gli Usa.

I bianchi saranno minoranza

Secondo l’unanimità di parere degli esperti che hanno presieduto alla ricerca, la proiezione del Us Census Bureau sulla decrescita dei bambini non bianchi è anzitutto dovuta al fatto che il tasso di natalità tra le coppie bianche è in netto e costante declino ormai da tanti anni. Un trend che perciò appare impossibile da modificare causa anche i diversi stili di vita e le diverse priorità che questa parte della popolazione coltiva nell’arco della propria vita. Cosicché mentre gli stili delle coppie di cittadini bianchi fanno crollare il tasso di natalità, quelli non bianchi stanno vivendo una situazione esattamente opposta, con un vero e proprio boom delle nascite. Sul lungo periodo, il rapporto prevede inoltre un dato se possibile ancora peggiore per i bianchi d’America: entro il 2060, infatti, spiegano al Bureau solo il 32% degli americani minorenni sarà bianco, rispetto al 52% di oggi. Un declino che appare perciò assolutamente inarrestabile.