Renzi sale al Colle per l’interim. Top secret sul successore di Lupi

Oltre un’ora di colloquio fitto. Tanto è durato l’incontro tra il premier Matteo Renzi e il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sul dopo-Lupi. In queste ore, infatti, il ministero delle Infrastrutture è passato nelle mani del capo del governo che ne ha assunto l’interim provvisorio.

Renzi vuole l’interim a lungo

Il presidente del Consiglio, infatti, non ha alcuna intenzione di riempire subito la casella della squadra di governo lasciata libera dal ministro alfaniano, ma – ha fatto capire fina da sabato – vuole riflettere qualche giorno sul da farsi. «Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa mattina al Quirinale il presidente del Consiglio dei ministri, Matteo Renzi», rende noto il comunicato della presidenza della Repubblica che, come da rito, non dice nulla sui contenuti della visita al Quirinale che, senza dubbio, è servita al premier a prendere l’interim del dicastero finito sotto i riflettori della magistratura per gli appalti delle Grandi Opere.

Verso il mini-rimpasto

In attesa del “mini-rimpasto” – che è stato al centro del colloquio con il capo dello Stato – l’immancabile totoministri continua a registrare in pole position l’attuale sottosegretario a Palazzo Chigi, Graziano Delrio. Di sicuro, finora, c’è solo che il successore di Lupi sarà un politico. Nei prossimi giorni il premier si concentrerà sulle cose da fare e sull’agenda di quel dicastero più che s