Milano, Forza Italia vuole Ncd in coalizione: «Non accettiamo veti»

È atteso anche un intervento di Silvio Berlusconi, a Milano, all’incontro organizzato al Pirellone in vista delle Comunali del 2016. Il Cavaliere dovrebbe collegarsi telefonicamente per spiegare la strategia azzurra, soprattutto alla luce della rinuncia a ricandidarsi di Giuliano Pisapia.

FI vuole un suo candidato a Milano

Ma alcune linee sono state già anticipate da Mariastella Gelmini, coordinatrice lombarda del partito, che ha chiarito la volontà di Forza Italia di correre con un proprio candidato, nell’ambito di una scelta che si compirà con le primarie e di una coalizione di cui faccia parte anche Ncd. «A Milano le primarie si faranno con i tempi e le modalità giuste ma se non ci saranno veti», ha detto la Gelmini, spiegando che «anche Lupi resta nella rosa, ma Forza Italia ambisce ad avere il proprio candidato». Dunque, un messaggio alla Lega e a Matteo Salvini, il quale «sicuramente è una risorsa per il centrodestra, ma ci sono anche altri nomi. Prima però – ha concluso Gelmini – viene il progetto».

Maroni: serve un nome entro l’estate

L’altro giorno era stato Roberto Maroni a parlare delle primarie come strumento per individuare il candidato del centrodestra. Inoltre, il governatore lombardo aveva invitato a trovare il nome «entro l’estate» per dare «un segnale forte». «Se vogliamo vincere a Milano, il candidato deve lavorare molto tempo», è stato l’avvertimento di Maroni.