«Le sono cadute le chiavi» e le rubano la borsa: tecnica di scippo a Roma

La tecnica ormai era collaudata: uno bussava al finestrino dell’auto della vittima, dicendo «Signora le sono cadute le chiavi», e l’altro, mentre la donna scendeva per cercarle, le rubava la borsa lasciata nel veicolo. Il metodo dello “scippo” con inganno era stato inventato da due sudamericani, un colombiano di 35 anni e un peruviano di 50 anni, che però sono stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di furto aggravato in concorso e resistenza a pubblico ufficiale.

Il colpo e l’inseguimento

I due, senza fissa dimora e con precedenti, avevano appena messo a segno la truffa delle chiavi ai danni di una donna romana sulla via Ostiense, ma sono stati intercettati dai militari in zona San Paolo. Erano a bordo della loro autovettura e stavano tentando di farsi largo nel traffico cittadino. Quando i carabinieri hanno intimato l’alt, hanno accelerato per tentare di scappare. L’inseguimento si è interrotto quando i due ladri hanno improvvisamente deciso di abbandonare il veicolo in mezzo alla strada per continuare la fuga a piedi. A quel punto sono stati bloccati. Nel veicolo abbandonato i militari hanno trovato una borsa che conteneva circa mille euro in contanti e i documenti della donna derubata in via Ostiense. Così i due sudamericani sono stati portati in caserma, in attesa di essere sottoposti al rito per direttissima.