L’assessore con la pistola, i residenti con i fucili: ecco i nuovi giustizieri

I nuovi giustizieri della notte sono in provincia di Treviso, in cittadine che sono prese di mira dai malviventi. «Siamo costretti a difenderci perché lo Stato qui non c’è», ripetono da giorni. E sono già finiti sulle pagine dei giornali. Ma ora il caso è esploso perché uno dei giustizieri della notte è un assessore alla Provincia di Treviso, Mirco Lorenzon, diventato subito l’assessore sceriffo: ha esploso alcuni colpi di pistola in aria non appena venuto in contatto con alcuni malviventi che stavano entrando nella sua casa per rubare.

Lorenzon spara in aria, i ladri fuggono

Il tutto è accaduto in piena notte, intorno alle 4, a Negrisia di Ponte di Piave, dove l’assessore della Lega Nord vive con la sua famiglia. Il politico è stato svegliato da alcuni rumori nell’abitazione: dalla finestra ha visto alcune ombre di persone che stavano per scavalcare la recinzione della sua abitazione. Lorenzon ha perciò preso la pistola che detiene legalmente, e ha esploso tre o quattro colpi in aria. Questo è bastato per far desistere i ladri, che sono fuggiti verso i campi. Del fatto si stanno occupando i carabinieri. «Credo che le forze dell’ordine – ha detto Lorenzon – abbiano bisogno di avere molti più mezzi e uomini e credo che ciascuno debba fare la propria parte per aiutarle. Ho sparato solo per farli scappar via e non ho più chiuso occhio».

I residenti con i fucili diventano giustizieri

«Abbiamo preso i fucili e abbiamo sparato. Sembrava un Far West. Ma bisogna fare così, farsi la legge da soli, fare come il benzinaio Stacchio». Ad armarsi e sparare contro i ladri che, nell’ennesimo raid, avevano preso di mira la frazione di Faè di Oderzo, sono stati i residenti, L’esasperazione e la paura della gente per le bande di malviventi che scorazzano in provicnia ha ormai lasciato il posto alla rabbia e ogni volta la reazione è più forte. Dopo che erano stati segnalati nottetempo i movimenti di ladri nella zona, alcuni cittadini hanno imbracciato i fucili da caccia e sparato vari colpi in aria, riuscendo anche in questo caso a farli fuggire. Sono i nuovi giustizieri della notte. Per disperazione.