I quotidiani del 26 marzo visti da destra: i dieci articoli da non perdere

Il giallo dello schianto dell’Airbus, dalle ricostruzioni ai quesiti ancora insoluti, lo smantellamento della cellula italiana dell’Isis con tutte le ripercussioni del caso, la stretta del premier Renzi sull’Italicum e i guai interni al Pd, quindi al governo, sono al centro di ricostruzioni, approfondimenti, analisi e retroscena sui quotidiani di oggi 26 marzo.  Le mosse del centrodestra, con l’accordo tra Lega e Fi e l’accordo possibile con l’Ncd per il Sud, catalizzano l’attenzione delle pagine politiche dei quotidiani. Focus nelle pagine economiche su un’altra eccellenza italiana  – Pininfarina– che sta per cadere in mani straniere, indiane per la precisione.

1) Terroristi in casa nostra (il Giornale, pagina 2)

Sono giovani, fanatici e social i giovani islamisti aderenti all’Isis, fermati dalla procura di Brescia. Sono i terroristi della porta accanto, uno dei quali è anche l’autore del testo di propaganda scritto in italiano. Le frasi sul web: “Unisciti a noi, la jihad ti aspetta. “Uccidi i pagani è un dovere do ogni musulmano”. Spazio alle ricostruzioni dell’arresto e alla vita quotidiana dei jihadisti di xasa nostra.

2) Diamo la cittadinanza ai tagliatole (Libero pagine 3)

Il quotidiano diretto da Belpietro pone l’accento sulle dstorsioni di un sistema che porta all’ennesima beffa: il giovane marcchino arrestato aveva il passaporto italiano e ingaggiave terroristi, in italiano, sui nostri siti internet. È la dimostrazione che l’integrazione non si ottiene con i pezzi di carta: se non lo capiamo sarà tardi, si osserva nell’articolo.

3) Falla del sistema di sicurezza o fatalità: la flotta degli Airbus sotto processo (La Stampa, pagina 3)

Recuperati i cadaveri dello schianto, resta il mistero sulle cause della tragedia. Il quotidiano di Torino approfondisce alcuni aspetti: per gli esperti, infatti, è anomalo che tre di questi jet siano caduti da alta quota e non in fase di decollo o atterraggio. Accadde nel giugno 2009, nel dicembre 2014 i in quest’ultima circostanza. Trenta piloti di Germanwings si rifiutano di volare: solo stress o è una protesta contro la compagnia?, si chiede Luigi Grassia.

4) Patto vicino Fi-Lega. Accordo con Alfano per il Sud (il Giornale, pagina 14)

Il retroscena firmato da Francesco Cramer illumina sulle schirite in vista tra Salvini e Berlusconi: maca solo l’incontro tra i due leader per sanoicre l’ufficialità Zaia corre in Veneto, Toti in Liguria e Bergamini in Toscana. Con l’Ncd in Campania?

5) Toti: i fittiani martiri autoproclamati (Corriere della Sera, pagina 15)

Segnaliamio l’intervista di Paola Di Caro all’europarlamentare di Fi, Giovanni Toti, che fa il punto sulla crisi interna al partito, sulle regionali e sui rapporti con l’Icd. «Ci sono tutti gli spazi per dibattere criticamente, ma se qualcunao si chiama fuori da solo , se non riconosce la dirigenza locale nominata da Berluscono, non partecipa alle attività del partito…allora è difficile considerarlo parte di Fi…».

6) Democratici in crisi: faide, veleni, inchieste, il Pd capitolina va in pezzi ( Il Tempo, pagina 5)

Lungo approfondimento sul Pd romano da mesi nella bufera, dai fondi pubblici usati oer alimentare clientele, al minisindaco di ostia che lascia l’incarico per le infiltrazioni malavitose, fino all’inchiesta sul braccio destro del governatore del Lazio Zingaretti per l’appalto Cup da 60 miioni di euro.

7) Renzi va alla conta con la sinistra Pd. I benzinai: chi rama contro si fa fuori anche dall’esecutivo ( Corriere della Sera, pagina 13)

Tra nuove e mai sopite nensioni interne al partito del premier, la miniranza democrat è sul piede di guerra. Il blitz sull’Italicum di Renzi – “subito il voto alla Camera» è sfida alla minoranza dem. Nella stessa pagina, prosegue il duello a distanza tra la sottosegretaria Barraciu e Alessandro Gassmanna sulle dimissioni delll’assessora indagata.

8) Matteo fa pace con Ncd per fare fuori i ribelli Pd ( Libero, pagina 6)

Nell’analisi di Barbara Romano, il premier accelera sull’Italicum e convoca la direzione per chiudere i conti con la minoranza. “Ricuciture” in vista, quindi con gli alsaziani: si va verso l’accordo sulla giustiziacon l’Ncd.

9) Pininfarina, in arrivo l’offerta degli indiani di Mahindra ( Sole24 Ore, pagina 31)

Il quotidiano economico dedica grande spazio ai dettagli dell’operazione che potrebbe vedere un’altra eccellenza del nostro Paese, cadere in mani straniere. Dalla celebre azienda non commentano, ma gli ultimi 11 bilanci erano in rosso. Dopo il caso della Pirelli molti sono gli interrogativi sul futuro delle nostre ziende. Intanto la Borsa “crede” all’operazione e il titolo strappa del 26%.

10) Uffizi, sciopero illegale a Pasqua. Continua la guerra ai turisti ( il Giornale pagina 18)

Sullo sciopero annunciato che metterebbe in crisi i tanti turisti in arrivo per Pasqua a Firenze, è arrivato lo stop del Garante, che ha dichiarato illeggittima l’stensione dal lavoro annunciata dalla Cgil. Ma il rischio atensione non è scongiurato. Il ministro del Mibac, Franceschini, ha dichiarato il possibile sciopero «un atto di autolesionismo» da parte dei lavoratori.